By | 27 Luglio 2019
Quali sono i frutti più semplici da coltivare?

Alcuni frutti sono piantati da semi, mentre altri nascono da una radice nuda o da una zolla. Non importa quale forma, i frutti sono più facili da coltivare di quanto si possa pensare, e sono molto popolari tra i giardinieri di casa. I frutti crescono in una varietà di forme diverse: sui cespugli, sugli alberi, nei contenitori da patio, dalle fioriere appese e tanto altro ancora. Ecco, però, quali sono i cinque frutti più semplici da coltivare.

Mirtilli

I mirtilli crescono in terreni piuttosto acidi.  Un pH del suolo compreso tra 4,5 e 5,0 è la condizione ideale per la coltivazione dei mirtilli. Fate un’analisi del terreno nel vostro spazio di coltivazione e regolatelo secondo le necessità. Le bacche dovrebbero anche essere coltivate in un terreno ben drenato in pieno sole per massimizzare il vostro raccolto. Una volta piantate, bagnate profondamente (abbastanza in profondità da inumidire le radici) le coltivazioni.

Lamponi

I lamponi sono coltivatori vigorosi, quindi provate a coltivarli in contenitori larghi almeno 75 centimetri. Come i mirtilli, piantate i semi di lampone in un terreno ben drenato in un luogo soleggiato e mescolate in un po’ di compost per dare loro un inizio di marcia.

I lamponi crescono 4-6 metri di altezza. Se state piantando lamponi in un contenitore, avrete bisogno di un traliccio per gestire la loro crescita, mentre, se avete intenzione di coltivare lamponi in un letto, installare una recinzione a T-bar o un traliccio di legno in modo che le canne possano crescere verso l’alto ed essere sostenute.

Gli agrumi

Quando si parla di agrumi non si intendono soltanto limoni o lime, ma gli agrumi includono arance, kumquat, e pompelmo. Creano belle piante in contenitore e sono prolifici coltivatori. Coltivare gli agrumi in climi caldo-invernali è facile se fatto bene.

Un dettaglio importante quando si piantano gli agrumi è quello di guardare i livelli di sale del vostro terreno. I sintomi dei danni da sale possono variare dalla lenta crescita delle piante ai bordi bruciati sulle foglie. Per eliminare la quantità di sale, un adeguato drenaggio del suolo è fondamentale. Mantenete le annaffiature regolari e il sale alla fine si drenerà attraverso il terreno poroso.

Quando le previsioni richiedono un abbassamento della temperatura, date al vostro agrume un ulteriore strato di pacciame. I frutti tropicali, come gli agrumi, possono aver bisogno di un periodo di riposo. Mettetelo in un garage, per esempio, o fate delle ricerche sulla possibilità che possa svernare in casa vostra.

Pere nane

Un sacco di frutta tradizionale – pere, prugne, prugne, pesche, ciliegie, fichi e nettarine – cresce in miniatura. I frutti nani sono una scelta ottimale per i contenitori.

Anche se la coltivazione di frutti nani è semplice, considerate alcune cose quando piantate il vostro albero. Un albero nano di qualsiasi tipo è delicato, quindi posizionatelo in un punto lontano dal vento diretto. Inoltre, anche se è salutare potare gli alberi, dovrete limitare la potatura solo a rami gravemente danneggiati o rotti.

Alcuni frutti si servono dell’autoimpollinazione. Altrimenti, è necessario fornire una pianta da compagnia in modo che il frutto possa impollinare, altrimenti non farà altro che crescere foglie verdi.

Fragole

Nel terreno, le fragole hanno bisogno di spazio per diffondersi. Ci sono due tipi di piante di fragola: June Bearing, che, come dice il nome, produce raccolto a giugno; e Everbearing, che produce per tutta l’estate.

Quando si coltivano le fragole, assicuratevi che le radici siano completamente ricoperte di terra, ma il germoglio che fuoriesce sia in alto per ricevere aria fresca. Seppellire la corona può portare alla decomposizione, cosa che non vogliamo intralciare con le nostre deliziose fragole!

È possibile scegliere varietà resistenti alle malattie, ma il frutto delizioso che cresce sulle vostre piante e alberi può ancora essere disturbato da batteri o funghi di tanto in tanto. Poiché avete intenzione di mangiare i prodotti, non è possibile utilizzare sostanze chimiche.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *