A Grosseto: Green economy e agricoltura a confronto

Postato da Studio il apr 22, 2013 in Difesa del suolo

In occasione di un convegno svoltosi a Grosseto il 27 Marzo nella sede di Coldiretti, si è molto discusso sulle innovazioni dell’agricoltura e sulle nuove prospettive apportate dalla green economy. La nuova strategia dell’energia rinnovabile consente un risparmio energetico notevole per le imprese generando occupazione e sviluppo, con opportunità concrete di lavoro grazie alla produzione di energie rinnovabili.

(continua…)

Greenpeace e Coldiretti e il dibattito sugli OGM

Postato da Studio il gen 30, 2013 in Agricoltura

Gli Organismi Geneticamente Modificati, o OGM, se da una parte rappresentano una conquista della scienza impensabile fino a pochi decenni fa, dall’altra sono considerati pericolosi per l’ambiente. Ma è effettivamente così? Il dibattito rimane sempre acceso, e le associazioni ambientaliste continuano ad opporsi strenuamente alla loro diffusione.

(continua…)

Regione Calabria e Eataly per la promozione dei prodotti italiani

Postato da Studio il gen 17, 2013 in Produzioni tipiche

Nonostante la crisi economica, il 2012 è stato un anno ricco di soddisfazioni e con un bilancio in crescita per quanto riguarda l’export di prodotti Made in Italy. Fra le tante iniziative messe in campo per portare sui mercati internazionali i prodotti italiani vi è una interessante collaborazione fra regione Calabria e Eataly New York.

(continua…)

Dipartimento dei sistemi agro forestali

Postato da Studio il ago 3, 2012 in Formazione&Ricerca

Molte università italiane dispongono di un dipartimento dei sistemi agro forestali. L’obiettivo di questi dipartimenti è favorire la ricerca – possibilmente interdisciplinare – in temi di energia sostenibile e adattabilità del territorio alla produzione. In particolare, questi dipartimenti cercano di coordinare un lavoro fatto sulla protezione del territorio con il lavoro di produzione agricola che mira all’incremento dell’economia e allo sviluppo della ricchezza di un ambiente.

(continua…)

Ars: cinquanta milioni di euro per agricoltura e pesca

Postato da Studio il mag 20, 2012 in Agricoltura

Lo scorso undici novembre, l’ars ha approvato una legge che prevede lo stanziamento di ben cinquanta milioni di euro a favore dell’agricoltura e di quello dedito alla pesca. Si tratta di un provvedimento importante destinato a lasciare senza dubbio un segnale positivo da troppo tempo atteso da parte di un settore che, più di altri, ha vissuto un decennio di crisi senza precedenti nella storia dell’umanità.

(continua…)

Il ministero delle politiche agricole

Postato da Studio il ago 10, 2011 in Agricoltura

Il ministero delle politiche agricole, situato nella celebre via XX settembre a Roma, rappresenta uno degli organi più importanti del governo italiano. Il primo ministero dell’agricoltura fu istituito per volontà di Cavour e da allora è sempre esistito tra gli organi di governo italiani. In passato si chiamava Ministero per l’agricoltura, il commercio e l’industria ma, successivamente, la sigla fu ridotta al solo ministero delle politiche agricole.

(continua…)

La Sicilia è una delle regioni più belle d’Italia. Ricca di storia e di importanti tradizioni, la seconda isola più grande d’Italia è famosa per le sue spiagge, i suoi profumi e i suoi sapori squisitamente mediterranei. Il fiore all’occhiello di questa regione, però, sono i suoi agrumi e – in generale – tutti i prodotti ricavati dal lavoro della terra

Tra i numerosi corsi di studio ai quali è possibile accedere nell’Università degli Studi di Palermo vi è la Facoltà di Agraria, che racchiude in sé cinque diversi corsi di lauree di primo livello, ai quali fanno seguito cinque curricula per le lauree specialistiche.

Paesaggi agricoli italiani

L'agricoltura riveste un ruolo fondamentale per lo sviluppo economico del territorio italiano e permette ai suoi abitanti di gustare un'ampia gamma di prodotti freschi e genuini. Non è un caso che la cucina italiana sia tra le più apprezzate e ammirate di tutto il mondo e che molti Paesi stranieri abbiano importato ricette e suggerimenti culinari in grado di deliziare qualunque appetito e soddisfare anche gli stomaci più voraci. Dal nord al sud, da est a ovest, si passa poco alla volta da picchi elevati, monti e altipiani, a morbide colline e dolci pendii, da vaste pianure verdeggianti a coste più aride e secche.

Un ambiente così diversificato ovviamente dà la possibilità di coltivare tantissimi prodotti differenti, ed è per tale ragione che il nord della penisola, con la sua conformazione molto più pianeggiante (e in alcuni punti anche lagunosa) offre una grande produzione ortofrutticola di frumento, riso e mais, alimenti che necessitano vaste zone di terreno per poter essere coltivate. Il sud invece, data le ristrette superfici coltivabili e il clima più caldo, contribuisce con ortaggi come pomodori, insalata, sedano e cavolfiori e frutta come limoni, arance e meloni. Per non parlare del gran numero di vigneti ed oliveti sparsi vicino alle zone costiere.

Oltre alla produzione vera e propria, dobbiamo sempre tenere in mente che il fascino di queste aree è capace di deliziare la vista dei tanti visitatori che scelgono il nostro Bel Paese come principale meta turistica. Colori, odori e sapori mutano in maniera vistosa a seconda dei chilometri di strada percorsi in automobile durante le vostre peregrinazioni. Se volete fare un'escursione, un viaggio o una gita fuori porta con una escort Italia, noterete certamente la varietà di paesaggi offerti dalle campagne e dalla vegetazione circostante. Il patrimonio agroalimentare italiano è vastissimo, ma attualmente, tra i più importanti (e appetitosi) prodotti agricoli, i più amati ed esportati sono di certo agrumi, uva da tavola, olio, vino e kiwi. Nel corso della storia, la coltivazione si è fatta a poco a poco sempre più meccanizzata: potendo contare sull'aiuto di una attrezzatura moderna e sofisticata, la quantità di prodotti raccolta è cresciuta di numero e ha saputo soddisfare la domanda richiesta.

Questo però ha comportato anche una maggiore attenzione verso la varietà paesaggistica e le risorse presenti nei terreni coltivati, dato che lo sviluppo industriale e le migliorie tecnologiche portano a conseguenze che influiscono sull'ambiente naturale in maniera più o meno evidente. Per questo motivo, l'Italia presta particolare attenzione alle modalità attraverso cui vengono raccolti, elaborati e distribuiti i prodotti della terra, monitorando con cura ciascuna parte del processo di produzione ed assegnando premi e riconoscimenti speciali a quelle produzioni locali che sono riuscite ad ottenere cibo e bevande di alta qualità, puntando in particolare sul concetto di ecosostenibilità. Etichette DOP, IGP, DOCG e STG vengono solitamente assegnate a vini, formaggi, salumi, cereali e olii d'oliva che non solo hanno un sapore gustoso e pregiato, ma che sono stati realizzati a livello locale prendendosi cura del territorio in tutte le sue forme, evitando dunque uno sfruttamento inadeguato e irresponsabile delle sue risorse.

Chi siamo

Siamo un gruppo di imprenditori agricoli che lottano per la salvaguardia dell’agricoltura in Italia. L’agricoltura ha un ruolo fondamentale in quanto rappresenta il punto di partenza per affrontare sfide ambientali, sociali ed economiche per lo sviluppo di un paese che vuole “durare”. Ci impegniamo a fornirvi le ultime notizie dal mondo dell’agricoltura, soffermandoci sull’importanza dell’agricoltura nella nostra società, con la speranza che qualche giovane decida di dedicarsi a questo affascinante settore!